You are using an outdated browser. For a faster, safer browsing experience, upgrade for free today.

SEMCO GROUP è in grado di fornire l’adeguato supporto al cliente, con l’esecuzione di tutte le prove distruttive ed i controlli non distruttivi mirati alla qualifica dei procedimenti di saldatura (WPS / WPQR) e delle figure professionali collegate.
Inoltre, SEMCO GROUP può fornire supporto per la stesura di WPS / WPQR e per il conseguimento delle seguenti certificazioni:

  • UNI EN 1090-1 / -2: esecuzione di strutture di acciaio e di alluminio
  • UNI EN ISO 3834-1 / -2: requisiti di qualità per la saldatura per fusione dei materiali metallici
  • UNI EN ISO 9606-1 / -2: prove di qualificazione dei saldatori
  • UNI EN ISO 14732: personale di saldatura - prove di qualificazione degli operatori di saldatura e dei preparatori di saldatura per la saldatura completamente meccanizzata ed automatica di materiali metallici

WPS & WPQR, COSA SONO?
Una WPS (Welding Procedure Specification) è un documento di specifica tecnica che definisce le modalità per l’esecuzione di una saldatura, in funzione delle varie condizioni operative.
Il WPQR (Welding Procedure Qualification Record) è un verbale che riporta i risultati dei test di laboratorio effettuati sul giunto di prova e qualifica l’azienda o l’operatore a realizzare giunti di produzione seguendo le indicazioni della WPS qualificata.

QUALIFICARE LE SALDATURE: UN FATTORE DI SUCCESSO PER LE AZIENDE

La possibilità di offrire al cliente saldature eseguite da personale tecnico abilitato e procedure qualificate consente all’azienda di raggiungere elevati standard qualitativi e di poter lavorare con leader internazionali di settore.

Le qualifiche dei procedimenti e del personale di saldatura costituiscono requisiti tecnici richiamati da diverse normative (tra cui la direttiva PED 2014/68/UE) e sono incluse nei capitolati di fornitura di grandi aziende (ad es. EPC Contractors, compagnie e istituti del settore Oil&Gas).

SEMCO GROUP è autorizzata da diversi organismi accreditati e riconosciuti da ACCREDIA per la certificazione dei procedimenti di saldatura, dei saldatori e degli operatori di saldatura in accordo alle norme EN ed ASME/AWS.

LA QUALIFICA DEL SALDATORE E DELL’OPERATORE DI SALDATURA
La professionalità delle figure che eseguono le operazioni di saldatura è attestata dal relativo patentino: la certificazione ha validità triennale, ma è necessario confermare la continuità lavorativa dell’operatore o saldatore ogni 6 mesi.

LA CERTIFICAZIONE DEL SISTEMA DI GESTIONE DELLA SALDATURA
La norma di processo UNI EN ISO 3834 definisce i requisiti di qualità per la saldatura per fusione dei materiali metallici: costituisce il riferimento principale per il controllo dei processi di saldatura e rappresenta un’ideale integrazione della certificazione ISO 9001:2015.
​La norma armonizzata UNI EN 1090 regolamenta il controllo della produzione dei componenti strutturali in acciaio e alluminio ed è obbligatoria per apporre la marcatura CE sui prodotti realizzati, requisito essenziale per la loro commercializzazione in Europa. Inoltre, la UNI EN 1090 richiama a riferimento anche altri standard di qualifica dei procedimenti e degli operatori di saldatura quali ISO 14732 ed ISO 9606-1.